Stavolta scendono in piazza gli uomini

Adatto a:
Uomini contro il femminicidio a Biella

Nei giorni scorsi tanti uomini sono scesi nelle piazze per manifestare contro la violenza contro le donne.

L'idea è partita da Biella dove tanti uomini hanno attraversato la città a piedi, scarpe e mascherina rossa, per dire no alla violenza contro le donne. In particolare il flashmob organizzato da Paolo Zanone, imprenditore tessile e direttore artistico della compagnia Teatrando di Biella è stato denominato "Uomini in scarpe rosse". Scarpe rosse, mascherina rossa e cartelli sul tema "da uomo a uomo", sono partiti dal Ponte della Maddalena e sono arrivati sino in centro.

Nei giorni successivi altri uomini hanno seguito il loro esempio ad Albenga, a Torino, a Roma, a Potenza dove gli uomini hanno indossato una t-shirt rossa e lanciato l'idea di costituire una rete nazionale.

La presa di posizione dgli uomini è importantissima per perseguire un cambiamento culturale perchè i ragazzi (maschi) hanno assolutamente bisogno di ascoltare la loro voce e avere un esempio maschile di comportamento proattivo e concreto anche perché se sono solo le donne a parlare i ragazzi non potranno sentirsi protagonisti del cambiamento.

La loro discesa in piazza è bellissima ma auspichiamo anche che ogni uomo non solo eviti di avere un comportamento violento o fare la battuta sessista ma intervenga quando altri uomini fanno battutine o commenti che sviliscono le donne, i loro comportamenti, le loro scelte, i loro desideri. I cambiamenti culturali cominciano così, dalle piccole (grandi) cose.