LE WINX VOLANO AL CARTOONS ON THE BAY 2023 INTERNATIONAL FESTIVAL OF ANIMATION

Il 3 giugno il palco principale del CARTOONS ON THE BAY – INTERNATIONAL FESTIVAL OF ANIMATION, TRANSMEDIA AND META-ARTS si accenderà di magia grazie all’arrivo di Bloom, Stella, Flora, Aisha, Musa e Tecna, le fatine del WINX CLUB, nate dalla fantasia di Iginio Straffi e orgoglio della creatività Made in Italy. Il noto festival dell’animazione e di tutte le arti visive transmediali, in programma a Pescara dal 31 maggio al 4 giugno 2023, vedrà la partecipazione delle sei eroine più famose della tv, protagoniste, in una sessione di quasi 2 ore, di un fitto programma di attività.

L’appuntamento è per il 3 giugno in Piazza della Rinascita (Piazza Salotto), dalle 21: l’apertura è affidata alla “Rainbow Crew”, il gruppo di danza che da anni segue le property Rainbow negli eventi live e che in questa occasione si esibirà sulle note delle più belle canzoni Winx Club. A seguire la performance di Elisa Rosselli, cantante e autrice delle colonne sonore della serie, che farà scatenare grandi e piccini ripercorrendo le trasformazioni più famose del cartone animato. Tutti i bambini presenti, inoltre, avranno la possibilità di partecipare alla Baby Dance con le protagoniste del format “Winx Let’s Dance”. Si chiude in bellezza con l’anteprima del nuovo ed entusiasmante spettacolo “Winx Magic Party”, per rivivere, tra magiche coreografie ed effetti speciali, le avventure di Winx Club in compagnia delle sei fate e del principe Sky.

Dopo il successo dello scorso anno, “Cartoons On The Bay – International Festival of Animation, Transmedia and Meta-Arts” torna a Pescara dal 31 maggio al 4 giugno 2023, promosso dalla Rai e organizzato da Rai Com. Nato nel 1996 e ormai diventato punto di riferimento internazionale sulle nuove tendenze del settore dell’animazione, del gaming, del fumetto e di tutte le arti visive transmediali, la 27a edizione, diretta da Roberto Genovesi, si svolgerà all’insegna del tema “Reale, Irreale, Virtuale. Mondi immaginati e mondi immaginari. Tra utopia, opportunità e alienazione. La sospensione dell’incredulità tecnologica”.