Il 27° anniversario dell'assassinio del giudice Giovanni Falcone

Giornata della legalità

Il 23 maggio ricorre il 27° anniversario dell'assassinio del giudice Giovanni Falcone per mano della mafia siciliana, un’organizzazione criminale conosciuta anche con il nome di Cosa Nostra. Nello stesso anno, il 19 luglio, fu ucciso, sempre dai mafiosi, anche il giudice Paolo Borsellino. I due giudici sono diventati simbolo di integrità, coraggio e legalità. 

Nella mia pubblicazione Non legateci le ali, dedicata all'etica e alla legalità, c'è un bellissimo articolo di Serena Manfrè che racconta l'amicizia fra i due giudici e l'attività che svolsero e a causa della quale furono uccisi. L'articolo è illustrato da un disegno di Amalia Caratozzolo ispirato ad una celebre e bellissima fotografia dei due giudici. Scaricatelo, leggetelo, stampatelo se volete. È davvero importante conoscere qusti due uomini che tutti dovremmo amare ed ammirare.

Per scaricarlo cliccate qui.

Sempre su Non legateci le ali troverete tanti altri articoli in tema di legalità. In particolare potrete sapere di più su Peppino Impastato che, nato in una famiglia mafiosa, decise di opporsi alla mafia e fondò Radio Aut che usò come strumento per deridere i mafiosi.
La mafia lo uccise ma lassa battaglia è stata portata avanti in passato dalla madre e oggi dal fratello e tante altre persone. Volevano farlo tacere ma è diventato un simbolo della legalità.
La scheda su Peppino Impastato e l'articolo sulla madre sono di Annamaria Piccione

Peppino Impastato
Felicia Bortolotto Impastato
Felicia Bortolotto Impastato