Donare i propri capelli, un grande atto d'amore!

Si chiama Francesca e ha 18 anni, frequenta l'ultimo anno di un istituto tecnico in Piemonte. Qualche tempo fa ha saputo da un'amica che esiste la possibilità di donare i propri capelli per le persone malate di cancro.

Si è affidata al "Progetto smile" dell'associazione Tricostarc, lo stesso a cui si era affidata anche l'amica perché non pone restrizioni riguardanti il colore dei capelli o la loro decolorazione. Dice Francesca: "Mi è sembrata una bella iniziativa e una cosa importante a cui prendere parte. Ho conosciuto diverse persone nella mia vita che hanno dovuto affrontare la malattia e se posso, in questo modo, contribuire ad alleviare, almeno in parte, il trauma psicologico che queste persone devono affrontare, allora ben venga.

Sul sito dell'associazione Tricostar si legge che è semplice donare i propri capelli, seguendo solo qualche piccola attenzione. I capelli devono avere una lunghezza minima di 28 cm. e possono essere di qualsiasi tipo (fini, spessi, tinti, mesciati...). L'importante è che siano ben puliti, asciugati e ben legati alle estremità con degli elastici. Ci si può recare anche dalla propria parrucchiera per il taglio. Dopo di che vanno inviati all'associazione con una dedica per la persona che li riceverà, allegando la propria mail, in modo che sia possibile ricevere un ringraziamento.

Ecco i recapiti: Tricostac - Viale Libia 38 - 00199 Roma
Per saperne di più: www.fondazioneprometeus.it