Cecilia e Chantal, corrispondenti di Echino da Kassel (Germania)

Ciao a tutti! Siamo Cecilia e Chantal le nuove volontarie dello SVE (servizio volontario europeo) italiano in Piano e. V di Kassel.

Siamo arrivate in Germania all'inizio di settembre e il nostro progetto consiste principalmente nel lavorare con persone richiedenti asilo e rifugiati di Bunsen Straβe a Kassel.
Le nostre attività principali sono: lavorare e/o giocare con i bambini. Seguiamo diversi progetti, tra questi:

"Photo project" per creare con i bambini un video inserendo le foto che scattano intorno al quartiere.

Arte terapia, una volta a settimana ci troviamo a colorare, pitturare, disegnare con i bambini e una persona esperta nel campo.

Cineforum, una volta a settimana scegliamo un cartone animato e lo proiettiamo in tedesco con sottotitoli tedeschi.

Psynergy e language cafè, progetto ideato lo scorso SVE. Psynergy è un gruppo dove chiunque può venire e ascoltare/creare la presentazione di un argomento per poi discuterne con gli altri partecipanti. Language cafè è un gruppo e chiunque può partecipare. L'idea iniziale era quella di riuscire a formare piccoli gruppi con una persona madre lingua e di poter dunque parlare nella lingua preferita. Purtroppo non siamo ancora riusciti a farlo poiché tutti i partecipanti vogliono parlare in tedesco ma non abbiamo abbastanza persone di madrelingua tedesca con cui svolgerlo. Per il momento ci limitiamo a fare un grosso gruppo e parliamo sia in inglese che in tedesco.

Corso di tedesco per le donne: da circa 3 settimane collaboriamo con l'associazione BENGI che mira principalmente all'integrazione delle donne rifugiate in Germania. Due volte a settimana ci riuniamo per aiutarle a imparare il tedesco e per poter essere più in contatto con loro.

Chor der Kulturen, una volta a settimana ci troviamo nella scuola Dialog-Kassel e ci divertiamo a suonare tamburi con persone straniere.

Oggi vi raccontiamo una delle tante esperienza che abbiamo fatto in questo periodo.
Il 24 ottobre presso Karnak (Kassel) il “Chor der Kulturen”* e “S.U.D.A.”** si sono incontrati per condividere qualche ora tutti insieme.

L'incontro ha avuto inizio nel pomeriggio verso le 16:00 circa presso il nostro centro di accoglienza, dove ognuno ha portato qualcosa da mangiare, tipico del proprio paese.
Dopo circa un'ora o poco più, quando abbiamo finito di assaggiare ogni piatto succulento, ci siamo trasferiti nella sala a fianco per divertirci un po’. Insieme abbiamo iniziato a improvvisare musiche con tamburi, una chitarra e una batteria.

Ognuno suonava uno strumento diverso e tre ragazze ugandesi hanno iniziato a cantare e poco dopo anche a ballare.

Lo ammettiamo, non siamo poi così tanto brave, quindi abbiamo deciso di lasciare spazio ai ragazzi del S.U.D.A. Siamo rimaste impressionate dalla bravura delle ragazze nel ballare e nel cantare e dei ragazzi nel suonare ogni tipo di strumento, senza pensieri, solo per puro divertimento.
Il concerto è durato fino alle 20:00 circa.

** Sosolya Undugu Dance Academy è composta da bambini e ragazzi di età compresa tra i 5 ei 25 anni, provenienti da diversi paesi. Suo scopo è quello di collegare tutti i figli di Dio come fratelli e sorelle e ripristinare le culture diverse attraverso la celebrazione della musica, della danza, del tamburo, del dramma e di altre forme di arte. Sosolya fornisce una piattaforma per bambini e giovani in circostanze difficili per scoprire e sviluppare il loro potenziale diventando così agenti di cambiamento e i veri leader di oggi e di domani. Attraverso l'ispirazione del fondatore Mac Lezon Mugwanya, l'Accademia ha potuto riabilitare bambini e giovani vulnerabili, dando loro un senso di appartenenza, una casa e una speranza per il futuro.

http://www.sosolya.com/

* Il "Chor der Kulturen - cdk" è un progetto comune dal novembre 2016 ed è stato avviato da parte dell'istituto di Dialogo dr. Kilian e Piano e.V. per consentire alle donne immigrate e ai migranti, una volta alla settimana, di partecipare a scambi di musica, lezioni di lingua o laboratori teatrali.